Valuta

Accedi Registrami

  CARRELLO

Home     Assistenza Clienti e Contatti     Blog di Moda        



 BLOG DI MODA


 NEWS   TENDENZE E SFILATE   COLLEZIONI FASHION   MARCHI E LA STORIA DELLA MODA
 Ricerca veloce 


 MARCHI E LA STORIA DELLA MODA  

  torna alla lista degli articoli  

MODA NEL MONDO DELLE BORSE, EVOLUZIONE E STORIA.

18-LUG-2018




Avete mai pensato dove e quando è comparsa la prima borsa?

Antichità e medioevo

Le prime citazioni riguardanti  la borsa in letteratura si leggono nei miti della Grecia Antica in  Perseo e Medusa Gorgonia, e successivamente nella letteratura medievale del XIV secolo. Sicuramente la borsa apparve  molto prima e cioè da quando l’ uomo iniziò ad avere oggetti di utilità quotidiana  necessari  anche quando  si trovava lontano da casa. Le prime immagini di borsa si osservano su papiri egiziani, su antichi bassorilievi e affreschi.


bassorilievo Assirano di 800-850 anni avanti Cristo

Borsa-cintura, Egitto

Abbigliamento degli antichi Greci

Inizialmente le borse si usavano per motivi pratici, cioè  per portare mercanzie  pesanti  e per altre esigenze quotidiane. Le prime borse erano fatte in pelle o pelliccia.
Nell’ antichità non esisteva un elemento importante dell’abbigliamento: la tasca. Per questo motivo in  prevalenza si utilizzava una  borsa-cinta, che si attaccava attorno alla vita e si usava per portare  cose utile o strumenti. Spesso questo tipo di borsa veniva realizzata  in tessuto con piccoli elementi decorativi.
Nell’ Est Europa gli archeologi hanno rinvenuto  tanti resti di borsa da donna del periodo  del primo medioevo. Queste borse erano realizzate in pelle, molto probabilmente da artigiani locali. Queste borse-sacchetto si attaccavano con una corda alla cintura. Le borse venivano decorate con frange, campanelli, piastre metalliche ornate, ricami e gioielli. Più ricco era il proprietario più decori aveva la sua borsa.

Sachetto da uomo in seta, Siria 8 secolo

Bisanzio 9 secolo

Borsa-sacchetto, primo Medioevo

Le borse-marsupio erano utilizzate anche dagli uomini - Questo tipo di borsetta si usava  in  Europa e in Scandinavia. I ricercatori hanno rinvenuto  su questi territori resti di sacchetti  in tessuto del periodo Vichingo.

Borsetta-portamonete, anno 819, si portava sulla cinta, è stata trovata a Birka. Sulla foto ci sono originale e recostruzione.

Borsetta, Spagna inizio del '1300

Borse, incisione medievale

Borsetta, XIV secolo

Tra gli oggetti esposti nella galleria Courtauld Gallery di Londra c’e anche una  borsa di  forma simile a quella moderna. Questa “borsa” ebbe origine del nord dell'Iraq e risale all’inizio del 1300. Il collezionista Thomas Gambier Parry ha portato questo reperto  in Inghilterra nella seconda parte del XIX secolo. Questa borsa è realizzata in argento e oro ed ornata con miniature con scene  di vita quotidiana della città antica. Glia studiosi hanno concluso che questa borsa faceva parte del corredo femminile.

 

Nel medioevo la moda per le borse-marsupio e sacchetti  esplose in tutto il mondo. Per esempio in Giappone,  gli oggetti piccoli venivano messi  nel Sagemono – una custodia a forma di sacchetto o cestino. Però il più usato fu l’Incro – una cassettina che si attaccava alla cinta per  mezzo di una corda: in  una parte della corda si fissava l’ Incro,  e sull’altra si allacciava una piccola figura con dei fori attraverso i quali veniva infilata questa corda. Questa figurina chiamtaa 根付 netsuke era fatta in legno o avorio e non fu solo contrappeso per l’Incro ma anche decoro per  costumi o mascotte.




Incro and Netsuke

 

Borse in Europa 16-17 secoli

Borsetta in pelle di capretto, Belgio 16 secolo

Borsetta, anno 1600

Borsa in velluto, Germania 1550-1570

Nel rinascimento tra le dame apparve  la moda delle borsette allacciate al corsetto (bustino) tramite  un cordoncino.

Il ritrato della moglie di Enrico VIII, anno 1545. La sua borsa è attacata al corsetto con una corda elegante.

Marsupio e borsetta per il corsetto anni 1625-1650.

Schwedler, 1609

Nel XVII secolo le forme delle borse divennero  più elaborate, le borse diventano un’opera d’arte. Venivano realizzate  in seta, a forma di  rosa o scatoletta, decorate con i ricami, ornamenti e pietre preziose.

Borse 17-18 secoli
 

La rivoluzione nel mondo della borsa.

la Francia  viene comunemente considerata ai nostri giorni  come la patria della borsa . Alla fine del ‘700 dopo la rivoluzione francese avvenne un  cambiamento dell’immagine femminile e della moda. In questo periodo apparvero  piccole borsette da portare, secondo l’etichetta, in mano. Queste borsette si chiamavano in francese: réticule.

 réticule Francia, 1810.

réticule Francia, 1820.

réticule Francia, 1820

réticule Inghilterra, 1930

Nel periodo dell'emancipazione femminile la borsa si ingrandisce. All’inizio le dame portavano dentro le pochette un fazzoletto, un specchio o un ventaglio,  poi alla fine del XIX secolo il contenuto della borsetta aumenta: libri, prodotti cosmetici, e altre cosette utili. Appaiono anche le borse a spalla.

Borsetta, Inghilterra 1880

Borsa in legno, Scozia, fine del XIX secolo

borsa, Francia, fine XIX secolo

 

Nell’epoca Vittoriana nasce l’industria della borsa e le prime  compagnie di culto come  Hermes e Louis Vuitton.

Hermes 1935

Louis Vuitton

Gucci store

Chanel

 

All’inizio del XX secolo la borsa oltre ad avere una  funzione pratica, diventa  anche uno status dell’ “immagine e dell’ estetica”. Le donne cominciano ad  abbinare la borsa alle scarpe e all’abito.
Da questo periodo e fino ai giorni nostri, stilisti di tutto il mondo sperimentano creazioni di   borse dalle forme e colori sia ordinari che stravaganti .

Negli  anni 30 Elsa Schiaparelli innovatrice del surrealismo nella moda, prova a creare  borse di varie forme che diventano  opere d’arte: borse a forma di palloncini o di figure.


Nel 1940 la maison di moda Anne Marie De France ha prodotto  borse a forma di telefono, secchiello per il champagne  e strumenti musicali.


Walborg Poodle bags, USA 1940-1950 – faceva borsette a forma di Poodles ricamate con perline

Carla Braccialini famosa designer italiana crea le sue opere “Temi” in stile simile all’Art Deco: borse-casette, borsa-fontana, borsa-pavone. .. ecc.

Borsetta - pasta dolce

Pochette pesce, designer Lisa Farmer

borsa cactus, by Kathleen Dustin

borse a forma di frutta, designer Anya Hindmarch

 

Braccialini, borsa-pavone

Oggi esistono più di 40 tipi di borse per ogni esigenza e gusto: pochette, shopper, baguette, zaini ecc. La borsa è diventata un componente indispensabile  della nostra vita quotidiana.  È diventata non solo un oggetto utile dove  mettere le cose necessarie, dal trucco  alla spesa del supermercato, ma è anche un elemento  di moda per il  nostro look.





Commenti

Nome
E-mail
Commento



 torna alla lista degli articoli  

LE SCARPE DI TENDENZA AUTUNNO-INVERNO 2019. COLORI FORTI E FORME STRAVAGANTI.
11-AGO-2018


Maison di moda Ermanno Scervino – Simbolo dell’Arte e dell’eccellenza italiana
05-AGO-2018


Lo stile Normcore di moda nei giorni nostri: per chi vuole vivere con semplicità.
02-AGO-2018


Il ritorno dello stile di principessa Diana. Sfilate fashion inverno ed estate 2019.
30-LUG-2018







© Copyright AIRFASHION 2012-2018 | & Via Roma 30/B - 64011 Alba Adriatica (TE) - Italy
Tel.: +39_342-_1427879 Fax: +39_178-_2710534 info@airfashion.it
P.Iva 01890120676 - iscriz. alla camera di commercio N° REA162049 PEC: edoardo.daddazio@pec.it

Proseguendo con la navigazione su questo sito web si acconsente all'utilizzo dei Cookie a scopo di facilitare agli accessi al control panel sul sito.
Maggiori informazioni e per gestire le preferenze del proprio browser in materia di Cookie: leggi qui. Leggi Privacy